Regolamento TDV 2017

art. 1 – ORGANIZZAZIONE.

L’associazione Sportiva Dilettantistica Gruppo Podistico SANTI Nuova Olonio Codice Federale SO111 con il patrocinio della Regione Lombardia, Province di Sondrio/Lecco, Comunità montane,  Comuni attraversati, organizza la quarta edizione delle gare di trail running su lunga distanza, in semiautosufficienza denominate “Marathon Trail del Viandante”, “Half Marathon Trail del Viandante” che si svolgeranno domenica  28 maggio 2017. Corse eco-compatibili senza impatto per l’ambiente a carattere competitivo, affiliata alla Federazione di Atletica Leggera.

art.2 – ACCETTAZIONE DEL REGOLAMENTO.

La partecipazione ad una delle due gare “Marathon Trail del Viandante”, “Half Marathon Trail del Viandante”  (competitive)  comporta da parte dei concorrenti iscritti l’accettazione in tutte le sue parti e senza riserve del presente regolamento. Con l’iscrizione ogni concorrente si impegna a rispettare questo regolamento e libera gli organizzatori, la FIDAL, gli sponsor, i GGG da ogni responsabilità civile o penale per qualsiasi eventuale incidente o accidente, per danni a persone o cose a lui derivati o da sé causati, che possano verificarsi durante le manifestazioni denominate “Marathon Trail del Viandante” e “Half Marathon Trail del Viandante”  che si svolgeranno in conformità al presente regolamento, alle eventuali modifiche ed agli avvisi che saranno pubblicati nel sito web www.traildelviandante.it

art. 3 –INFORMAZIONI GENERALI.

Corsa a piedi che prevede due percorsi: uno di 49 Km e 2750 metri di dislivello positivo/negativo, denominata “Marathon Trail del Viandante”, partenza da Abbadia Lariana (LC) alla ore 07:30, tempo massimo ore 9h30’ e  una di 25 km e 1370 metri di dislivello positivo/negativo denominata “Half Marathon Trail del Viandante” partenza da Bellano (LC) alle ore 9:00, tempo massimo 6h.  . I tracciati si snodano attraverso sentieri e mulattiere, strade poderali e asfaltate.

art. 4 – PARTECIPAZIONE ALLA CAMPAGNA “IO NON GETTO I MIEI RIFIUTI”

Lungo i percorsi saranno posti dei punti di ristoro per il reintegro energetico, con liquidi e solidi. E’ proibito farsi accompagnare sul percorso da un’altra persona che non sia regolarmente iscritta. La gara aderisce alla campagna “io non getto i mei rifiuti”: coloro che verranno sorpresi ad abbandonare materiale e/o rifiuti sul percorso ed al di fuori dei punti prestabiliti potrà essere squalificato.

art. 5 –ISCRIZIONE A NUMERO CHIUSO

Le iscrizioni si apriranno il 2 dicembre 2016 e si chiuderanno il 25 maggio 2017 e/o al raggiungimento del numero partecipanti prefissato. Non saranno accettate iscrizioni il giorno della gara.

art. 6 -REQUISITI DI PARTECIPAZIONE AD UNA DELLE DUE GARE COMPETITIVE

Visita medica di idoneità agonistica (DM 18.02.1982) alla pratica dell’atletica leggera.

NORME DI PARTECIPAZIONE

ALLA MANIFESTAZIONE POSSONO PARTECIPARE:

  1. Atleti e atlete tesserati FIDAL 2017 della categoria, promesse,senior,master (MAX  79 anni)
  2. Atleti/e italiani e stranieri tesserati per società di Enti di promozione che hanno sottoscritto la convenzione con la FIDAl solo se  in possesso di Runcard EPS in corso di validità (data di validità non scaduta)
    NB: dovranno presentare copia del certificato medico di idoneità agonistica riportante la dicitura “atletica leggera”, certificato che sarà consegnato agli organizzatori. Questi Atleti/e pur apparendo in classifica non potranno godere di bonus e rimborsi e accedere al montepremi in denaro o generici buoni valori.
  3. Possessori di Runcard e Muntain and Trail Runcard possono partecipare cittadini italiani e stranieri limitatamente alle persone di età minima di 20 anni (1997) non tesserati per una società affiliata alla FIDAL né per una società straniera di atletica affiliata alla IAAF né per una società affiliata (disciplina atletica leggera) ad un ente di promozione sportiva in possesso di Runcard in corso do validità (data non scaduta) rilasciata direttamente dalla FIDAL (info@runcard.com)
    NB: la tessera Runcard e rinnovabile. Sulla tessera Runcard e riporta tata la scadenza della stessa. Se il giorno della manifestazione,durante il controllo della tessera,viene viene rilevato che la tessera e scaduta. L’atleta non può partecipare salvo presentazione di ricevuta dell’avvenuto rinnovo online. La partecipazione e comunque subordinata alla presentazione di un certificato medico di idoneità sportiva per atletica leggera valido in Italia che andrà esibito agli organizzatori. Copia del certificato medico  andrà conservata agli atti della società organizzatrice di ciascuna manifestazione alla quale l’atleta in possesso di Runcard partecipa. Questi atleti verranno inseriti regolarmente nella classifica della gara ma non potranno godere dei rimborsi,bonus o accedere al monte premi in denaro o generici buoni valore.
  4. Atleti/e stranieri tesserati/e per Società di federazioni straniere affiliate alla IAAF.
    Atleti/e comunitari con autorizzazione delle proprie federazioni o società. Atleti extra comunitari dovranno presentare oltre all’autorizzazione della propria federazione anche il permesso di soggiorno o il visto di ingresso.
    NB: gli Atleti/e tesserati/e per federazione estera IAAF che non vengono iscritti dalla propria federazione o società o assistente devono sottoscrivere un autocertificazione che attesti il tesseramento.
  5. Possessori di Runcard e Mountain and Trail Runcard residenti all’estero limitatamente alle persone da 20 anni in poi (1997) non tesserati per società affiliata FIDAL, possono partecipare dietro presentazione di Runcard
    (in corso di validità,data non scaduta. La loro partecipazione è comunque subordinata alla presentazione di un certificato medico di idoneità agonistica per atletica Leggera valido in Italia. Possono presentare un certificato medico emesso nel loro paese ma conforme agli esami diagnostici previsti dalla normativa italiana per svolgere attività agonistica che andrà esibito in originale lasciandone copia alla società organizzatrice. Conformemente ai dettami di legge vigenti (DM 18/02/1982) gli atleti che praticano attività agonistica devono sottoporsi preventivamente al controllo all’idoneità specifica per atletica  leggera. Per la normativa italiana si richiedono i seguenti accertamenti sanitari: visita medica, esame completo delle urine, spirografia, elettrocardiogramma a riposo e dopo sforzo. Copia del certificato medico andrà tenuto agli atti della società organizzatrice. Questi atleti/e pur apparendo in classifica non potranno godere dei rimborsi,bonus o accedere al monte premi in denaro o generici buoni valore.

NON POSSONO PARTECIPARE:

  1. Atleti/e tesserati/e per altre federazioni (es.Triathlon)
  2. Atleti/e  tesserati/e per Enti di Promozione Sportiva riconosciuti dal CONI ma non convenzionati alla FIDAL
  3. I possessori di certificati medici di idoneità sportiva per altri sport o riportanti diciture errate quali. Corsa,podismo,marcia,cross,maratona,mezza maratona ecc.   

Chi fosse sprovvisto del tesseramento (ma con visita medica di idoneità agonistica di atletica leggera DM 18.02.1982 ) potrà sottoscrivere Montain & Trail Runcard al costo aggiuntivo di 10 euro. Tutti i concorrenti devono comunque essere in possesso di visita di idoneità alla pratica sportiva per l’atletica leggera valida per il giorno della gara (non saranno considerate valide visite mediche indicanti sport, es. calcio, ciclismo, sci, ecc.)   Copia del certificato medico  ( a Medical Certificate is needed for foreing people) in corso di validità dovrà essere consegnata al ritiro del pettorale unitamente alla DICHIARAZIONE LIBERATORIA DI RESPONSABILITÀ firmata, scaricabile dal sito internet, o compilata all’atto del ritiro pettorale. Chi non avesse provveduto alla comunicazione del tesseramento lo può fare all’atto del ritiro pettorali. Gli atleti stranieri potranno partecipare alla competizione se già tesserati presso la propria federazione di atletica leggera. In caso contrario per ragioni assicurative dovranno sottoscrivere al ritiro pettorale, al costo aggiuntivo di 10 euro, Mountain & Runcard, producendo copia della propria visita medica di idoneità alla pratica sportiva o autocertificandone il possesso (se stranieri) ai sensi della normativa vigente Italiana. Copia del certificato medico in corso di validità o dichiarazione sostitutiva, se non consegnato all’atto dell’iscrizione, dovrà essere consegnato al ritiro del pettorale unitamente al DICHIARAZIONE LIBERATORIA DI RESPONSABILITA’ firmata (la troverete al ritiro pettorale).

Nel caso in cui il concorrente iscritto non fornisca i documenti sopra citati al ritiro del pettorale, il pettorale stesso non potrà essere consegnato ed il concorrente non potrà prendere parte alla gara, senza diritto ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

art. 7 – QUOTA DI ISCRIZIONE (valide fino ad esaurimento posti)

La quota di iscrizione alla Marathon Trail del Viandante 49K, è la seguente:

  • euro 40,00 dal  2/12/2016  fino al 01/05/2017, oltre quest’ultima data,  euro 45,00 (disponibili 400 pettorali).

La quota di iscrizione alla Half Marathon Trail del Viandante 25K,  è la seguente:

  • euro 30,00 dal  2/12/2016  fino al 01/05/2017, oltre quest’ultima data,  euro 35,00 (disponibili 600 pettorali).

Il pagamento dell’iscrizione delle due gare competitive comprende tutti i servizi descritti nel presente regolamento:

pettorale, microchip, pacco gara, pranzo tipico all’arrivo, viaggio di ritorno ad Abbadia Lariana e a Bellano, con trasporto gratuito da Piantedo a Colico (stazione ferroviaria), treno Colico-Bellano – Abbadia, con biglietto ferroviario gratuito (biglietto solo su prenotazione). Il pacco gara ed il buono pasto gratuito,  potranno essere ritirati solo al termine della corsa, previa presentazione del pettorale di gara.

Per coloro che porteranno a termine la propria prova (passando in tempo i cancelli orari) avranno: tutta l’assistenza, i rifornimenti in gara ed eventuali trasporti di rientro, in caso di ritiro e l’assistenza sanitaria.

art. 8 – RIMBORSO QUOTE DI ISCRIZIONE.

Non è previsto in nessun caso il rimborso della quota di iscrizione. E’ possibile il cambio nominativo al costo aggiuntivo di euro 10 quale diritto di segreteria, entro il 10 maggio 2017.

Per richiedere una variazione scrivere a: info@traildelviandante.it

N.b. in caso di cambio gara si acquisirà il diritto al pacco previsto per la nuova gara a cui ci si iscrive perdendo il diritto al precedente.

art. 9 – MATERIALE OBBLIGATORIO

Con l’iscrizione ogni atleta sottoscrive l’impegno a portare con sé tutto il materiale obbligatorio durante tutta la corsa, pena la squalifica. Il materiale obbligatorio sarà controllato al ritiro del pettorale, alla partenza e in posizioni a sorpresa lungo il percorso.

Per la 25K è consigliato portare con se almeno 50 cl di acqua o sali e un abbigliamento adeguato in caso di maltempo (non sono abbligatori i materiali sotto indicati, previsti solo per la 49K).

Per la 49K sono obbligatori i seguenti materiali:

  • Telo termico
  • Fischietto
  • Giacca antivento
  • Riserva idrica e alimentare
  • Telefono cellulare
  • Scarpe adeguate

art. 10 –RITIRO PETTORALI E PACCO GARA.

Le operazioni di ritiro pettorale avverranno  sabato 27 maggio 2017  presso il Centro Polifunzionale di Via Garibaldi a Piantedo  ( dalle 16 alle 20) e domenica 28 maggio 2017, distintamente: per la 49K,  ad Abbadia Lariana dalle ore 06:30, presso la partenza situata allinterno del Parco Guzzi; per la 25K, dalle ore 07:00, presso la partenza  situata in Località Poncia di Bellano. Ogni pettorale è rimesso individualmente ad ogni concorrente su presentazione di un documento d’identità con foto, copia del certificato medico e DICHIARAZIONE LIBERATORIA DI RESPONSABILITÀ firmata. Il pettorale deve essere portato sul petto o sul ventre ed essere reso visibile sempre nella sua totalità durante tutta la corsa. Deve essere quindi posizionato sopra tutti gli indumenti ed in nessun caso fissato altrove. Prima dello start ogni corridore deve obbligatoriamente passare per i cancelli d’ingresso alla zona chiusa di partenza per farsi registrare. Al passaggio da un punto di controllo ed all’arrivo il corridore deve assicurarsi di essere stato regolarmente registrato. La punzonatura è indispensabile poiché il riscontro tra due controlli successivi permette di accertare che non vi siano concorrenti mancanti. In caso di omessa registrazione del passaggio e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso. Il pettorale e il cip, sono il  lascia-passare necessario per accedere alle navette, bus, aree di rifornimento, docce, ritiro sacche e pranzo finale.

art. 11 -SACCHI ATLETI PARTECIPANTI

Le sacche con il materiale di ricambio potranno essere consegnate al ritiro pettorali a Piantedo il sabato pomeriggio o prima della partenza presso la segreteria  di Abbadia per la prova lunga e Bellano per quella corta. Ogni concorrente consegnerà il materiale di ricambio contrassegndolo con il proprio numero di pettorale, il quale verrà trasportato dall’ organizzazione in zona arrivo. Si raccomanda di non mettere nel sacco oggetti fragili o di valore. Non verranno trasportate sacche con oggetti attaccati esternamente, l’organizzazione non si assume la responsabilità per oggetti eventualmente persi o danneggiati durante i trasporti.

art. 12 – SICUREZZA ED ASSISTENZA MEDICA.

Nei punti più significativi individuati dall’organizzazione e comunque in corrispondenza dei ristori è stabilito un posto di chiamata di soccorso. In zona arrivo saranno presenti uno staff di medici. I posti di soccorso sono destinati a portare assistenza a tutte le persone in pericolo con mezzi propri dell’organizzazione o tramite organismi convenzionati. I medici ufficiali sono abilitati a sospendere i concorrenti giudicati inadatti a continuare la gara. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i corridori giudicati in pericolo. In caso di necessità, per delle ragioni che siano nell’interesse della persona soccorsa, solo ed esclusivamente a giudizio dell’organizzazione, si farà appello al soccorso ufficiale, che subentrerà nella direzione delle operazioni e metterà in opera tutti i mezzi appropriati, compreso l’elicottero. Le eventuali spese derivanti dall’impiego di questi mezzi eccezionali saranno a carico della persona soccorsa secondo le norme vigenti. Un corridore che fa appello ad un medico o ad un soccorritore si sottomette di fatto alla sua autorità e si impegna a rispettare le sue decisioni.

art. 13 – POSTI DI CONTROLLO E POSTI DI RIFORNIMENTO

Il rilevamento dei concorrenti, sia con chip o con spunta manuale è effettuato nei posti di soccorso o ai ristori. Solo i corridori portatori di pettorale ben visibile hanno accesso ai posti di rifornimento. Sul sito sarà pubblicata la carta del percorso che identificherà i ristori e punti di soccorso. Dei posti di controllo “volanti” saranno posizionati in altri luoghi al di fuori dei posti di soccorso e di ristoro. La loro localizzazione non sarà comunicata dall’organizzazione.

art. 14 – TEMPO MASSIMO AUTORIZZATO E BARRIERE ORARIE

Il tempo massimo previsto per la totalità del percorso, è fissato in: ore 9h30’ per la 49K  e di 6 ore per la 25K. Le barriere orari per la “Marathon Trail del Viandante sono: ore 4,30 a Bellano e 8h30’ a S. Rocco di Colico; per la Half Marathon Trail del Viandante è di ore 4 a S.Rocco di Colico. Queste barriere sono calcolate per permettere ai partecipanti di raggiungere l’arrivo nei tempi massimi imposti, effettuando comunque eventuali fermate. Per essere autorizzati a continuare la prova, i concorrenti devono ripartire dal posto di controllo prima dell’ora limite fissata. In caso contrario saranno squalificati, e il pettorale ritirato. Il concorrente che volesse continuare senza pettorale, fuori gara, lo farà assumendosi ogni responsabilità in ordine alle conseguenze che potrebbero derivargli. In caso di cattive condizioni meteorologiche e/o per ragioni di sicurezza, l’organizzazione si riserva il diritto di variare il percorso o modificare le barriere orarie, sospendere la prova in corso, ritardare la partenza.

art. 15 – ABBANDONI E RIENTRI

In caso di abbandono della corsa lungo il percorso, il concorrente è obbligato, appena ne avrà la possibilità, a recarsi al più vicino posto di controllo, comunicare il proprio abbandono facendosi registrare e l’organizzazione si farà carico del suo rientro in zona arrivo. In caso di mancata comunicazione di un ritiro e del conseguente avvio delle ricerche del corridore, ogni spesa derivante verrà addebitata al corridore stesso.

art. 16 – PENALITA’  E SQUALIFICHE 

Dei controllori sul percorso sono abilitati a controllare il materiale obbligatorio ed in generale, il rispetto dell’intero regolamento. Tutti i concorrenti non trovati in possesso anche di un solo elemento del proprio materiale obbligatorio saranno immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di appello su questa sanzione. Le irregolarità accertate anche a mezzo di immagini video pervenute all’organizzazione dopo la gara, potranno causare squalifiche. La direzione della gara può pronunciare la squalifica di un concorrente, in caso di mancanza grave al regolamento, in particolare di: – pettorale portato in modo non conforme, – scambio di pettorale, – mancato passaggio ad un posto di controllo, – mancanza di parte o della totalità del materiale obbligatorio, – utilizzo di un mezzo di trasporto, – partenza da un posto di controllo dopo la barriera oraria, – doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping, – mancata assistenza ad un altro concorrente in caso di difficoltà, – uso di assistenza personale al di fuori dei punti consentiti, – abbandono di proprio materiale lungo il percorso, – mancato rispetto del divieto di farsi accompagnare sul percorso, – abbandono di rifiuti sul percorso, – inquinamento o degrado del luogo da un concorrente o da un membro del suo staff, – insulti, maleducazione o minacce contro i membri dell’organizzazione o dei volontari, – rifiuto a farsi esaminare da un medico dell’organizzazione in qualunque momento della gara. Rispettare se stessi: niente inganni, ne prima, ne durante la corsa; Rispettare gli altri atleti: prestare assistenza ad un altro atleta in difficoltà. Rispettare i volontari: i volontari, che partecipano anch’essi per il piacere di esserci.

art. 17 – MODIFICHE DEL PERCORSO PER CONDIZIONI METEOROLOGICHE AVVERSE O DELLE BARRIERE ORARIE – ANNULLAMENTO DELLA CORSA.

L’organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento i percorsi o l’ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche avverse (nebbia fitta,  forti temporali, forte vento)  tali da mettere a rischio la sicurezza dei concorrenti, la partenza può essere posticipata o annullata, il percorso può essere modificato e ridotto, oppure la corsa potrà essere fermata in qualsiasi punto del tracciato. La sospensione o l’annullamento della corsa non daranno diritto ai Concorrenti ad alcun rimborso della quota di iscrizione.

Art. 18 – PERCORSO E CARTA DEL PERCORSO.

I percorsi del “Trail del Viandante” verranno pubblicati sul sito e adeguatamente segnalati tramite opportuna marcatura.

art. 19 – ASSICURAZIONE

L’organizzazione sottoscrive un’assicurazione di responsabilità civile per tutto il periodo della prova. La partecipazione avviene sotto l’intera responsabilità dei concorrenti, che rinunciano ad ogni ricorso contro gli organizzatori in caso di danni e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla gara. Al momento del ritiro dell’iscrizione il corridore deve sottoscrivere una liberatoria di scarico responsabilità .

art. 20 – CLASSIFICHE E PREMI.

Verranno inseriti in classifica i soli concorrenti che raggiungeranno il traguardo di Piantedo  e che si faranno registrare all’arrivo. Non verrà distribuito nessun premio in denaro ma premi per tutti i “finisher” . Sarà redatta una classifica generale uomini e donne per la prova integrale ed una per la prova corta.

Marathon Trail del Viandante 49K

1-2-3-4-5- Assoluti maschili e femminili;

1-2-3-Master A maschili e femminili anni 1967 al 1976;

1-2-3-Master B  maschili e femminili anni 1957 al 1966,

1-2-3-Master C maschili e femminili anni 1956 e precedenti (Max 79 anni).

Half Marathon Trail del Viandante 25K

1-2-3-4-5- Assoluti maschili e femminili;

1-2-3-Master A maschili e femminili anni 1967 al 1976;

1-2-3-Master B  maschili e femminili anni 1957 al 1966,

1-2-3-Master C maschili e femminili anni 1956 e precedenti 8Max 79 anni).

I premi saranno assegnati solo agli atleti presenti durante la cerimonia di premiazione. I master che rientrassero nella classifica assoluta verranno tolti da quelli di categoria.

Art. 21 – CRONOMETRAGGIO.

Il cronometraggio sarà effettuato da OTC srl. (Official Timer MySDAM) con tecnologia basata sull’utilizzo di “chip”. Ogni partecipante dovrà essere munito di un chip personale valido oppure di un chip giornaliero gratuito. Informazioni e condizioni sull’utilizzo del chip sono pubblicate sul sito MySdam all’indirizzo www.mysdam.it/info-chip.do. Il mancato o non corretto utilizzo del chip comporterà il non inserimento nella classifica e la non attribuzione del tempo impiegato. Al termine della gara verrà redatta una classifica generale con i tempi di arrivo e pubblicata sul sito ufficiale della manifestazione e sul sito www.mysdam.it.

art. 22 – DIRITTI ALL’IMMAGINE.

Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all’immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l’organizzazione ed i suoi partner abilitati, per l’utilizzo fatto della sua immagine. DICHIARAZIONE DI RESPONSABILITA’ La volontaria iscrizione e la conseguente partecipazione alle due prove, indicano la piena accettazione del presente regolamento e delle modifiche eventualmente apportate. Con l’iscrizione, il partecipante esonera gli organizzatori, la FIDAL, gli sponsor, amministratori, i GGG da ogni responsabilità, sia civile sia penale, per danni a persone e/o cose da lui causati o a lui derivati.

Art. 23 RECLAMI 

I  “reclami” dovranno avvenire entro 30’ dall’esposizione delle classifiche: a) prima istanza – verbale al G.G.G. b) seconda istanza – per iscritto alla Giuria d’Appello accompagnati dalla Tassa Reclamo di € 100,00 restituibile in caso di accoglimento del reclamo.

Per quanto non contemplato, vigono le regole tecnico-statuarie della FIDAL per Trail-UltraTrail e CNCM.

BUONA GARA A TUTTI L’organizzazione